• deutsch
  • english

Il confronto tra settori rivela grandi differenze su mobile

Quanto sono popolari i diversi dispositivi mobili e qual è il loro livello di performance? Quali sono le differenze tra diversi settori su mobile? Per rispondere a queste domande, QUISMA ha eseguito un confronto tra i diversi settori su mobile e ha analizzato i dati di diversi gruppi di clienti per l'ultimo trimestre del 2012. In particolare, con il passaggio di Google a “Enhanced Campaigns” questi valori empirici possono essere utili per prendere la giusta decisione rispetto ai livelli CPC (Cost-per-Click).

 

Il confronto tra settori su mobile rivela grandi differenze

Il confronto tra settori su mobile rivela grandi differenze

Lo studio si compone di due parti: nella prima parte vengono accuratamente esaminati le percentuali di ricerca, e i CPC e CTR. La seconda parte prende in esame i tassi di conversione e i CPO (cost-per-order).

Per poter eseguire il confronto all'interno dei settori e tra settori, sono stati valutati in particolare i termini di ricerca collegati al marchio. Nonostante il livello di awareness determini in modo considerevole la situazione di concorrenza tra i singoli marchi, le relazioni individuate sono valide perché mostrano un trend generale.

Sono presi in considerazione i seguenti settori:
• Automotive
• Bancario
• Finanziario
• Assicurativo
• Vendita al dettaglio - distributori multi-channel
• Vendita al dettaglio - moda

È possibile scaricare gratuitamente lo studio completo con le informazioni dettagliate sui singoli settori dal sito www.quisma.com. I principali dati sono presentati di seguito sottoforma di grafici.

Distribuzione delle ricerche in base ai diversi settori (impression per dispositivo)

Distribuzione delle ricerche in base ai diversi settori (impression per dispositivo)

Livelli CPC per settore e dispositivo

Livelli CPC per settore e dispositivo

I CTR mostrano differenze significative per i singoli dispositivi:

Tassi di CTR per settore e dispositivo

Tassi di CTR per settore e dispositivo

Lo studio ha evidenziato come i valori differiscono significativamente l'uno dall'altro in base al settore. Lo stesso vale per le singole aziende all'interno di un segmento. Inoltre, l'uso di tali dispositivi varia a seconda del target e del settore. Per esempio, nel mondo della moda vengono preferiti i tablet rispetto agli smartphone. Nel settore bancario e assicurativo invece, tablet e smartphone hanno la stessa popolarità. In generale, i CPC smartphone sono i più bassi, perciò per tutti i settori è consigliabile essere presenti su tutti i dispositivi mobile. La seconda parte dello studio si concentra principalmente sui tassi di conversione e come si diversificano nei singoli segmenti.



Lascia un commento





I campi obbligatori sono contrassegnati (*)